Specific objectives of START Project

  • To Promote the partners’ ability to operate in a network on a European dimension, sharing ideas, routes, methods, techniques and best practices and improving their levels of performance;
  • To Promote and reinforce the vision of sport as a method for integration, social inclusion and equal opportunities and raise awareness of its potential;
  • To Promote the development of an innovative approach (non formal methods) in the sports sector, in order to strengthen the path of training and specialization of coaches, trainers, instructors, educators, animators in the sports sectors, managers and staff of non-profit organizations, in the management and conduct of vulnerable groups;
  • Transfer to the participants the skills and abilities necessary to use sport as educative tool and as a tool to promote and strengthen:
    • The socio-cultural inclusion of immigrants, adolescents, young people and adults;
    • Participation in sporting activities of NEET young people and adolescents (men and women), students of schools;
    • Equal opportunities between men and women in sport.
  • Promote and strengthen more participation in local sports activities of immigrants, women, NEET young people and adolescents, in order to encourage constructive dialogue between different socio-cultural groups.
  • Offer to those wishing to become coaches, trainers, instructors, educators in sports sector, at local level new learning opportunities to increase their employment opportunities and to meet the increasingly diverse needs of socio – cultural of its territory.

Obiettivi specifici del Progetto START

  • Promuovere la capacità dei partner di operare in una rete di dimensione europea, condividendo idee, percorsi, metodi, tecniche e migliori pratiche e migliorando i propri livelli di rendimento;
  • Promuovere e rafforzare la visione dello sport come metodo di integrazione, inclusione sociale e pari opportunità e aumentare la consapevolezza del suo potenziale;
  • Promuovere lo sviluppo di un approccio innovativo (metodi non formali) nel settore sportivo, al fine di rafforzare il percorso di formazione e specializzazione di allenatori, istruttori, istruttori, educatori, animatori nei settori sportivi, dirigenti e personale non profit organizzazioni, nella gestione e nella conduzione di gruppi vulnerabili;
  • Trasferire ai partecipanti le abilità e le capacità necessarie per utilizzare lo sport come strumento educativo e come strumento per promuovere e rafforzare:
    • L’inclusione socio-culturale di immigrati, adolescenti, giovani e adulti;
    • La partecipazione alle attività sportive dei giovani NEET e degli adolescenti (uomini e donne), degli studenti delle scuole;
    • Le Pari opportunità tra uomini e donne nello sport.
  • Promuovere e rafforzare una maggiore partecipazione nelle attività sportive locali di immigrati, donne, giovani NEET e adolescenti, al fine di incoraggiare un dialogo costruttivo tra diversi gruppi socio-culturali.
  • Offrire a coloro che desiderano diventare allenatori, formatori, istruttori, educatori nel settore dello sport, a livello locale nuove opportunità di apprendimento per aumentare le loro opportunità di lavoro e per soddisfare le sempre più diverse esigenze socio-culturali del suo territorio.

 

Primary Target Group of START Project

  • No. 5 operators (coaches, trainers, instructors, educators, animators in sport activities, managers or members of staff of non-profit organizations) from 5 countries partner (1 operator of each partner), that work within partner organizations carrying out non-competitive sports activities and grassroots sports for local people (teenagers, young people and adults) that will participate to the Short training (WP2); They will have the opportunity through the participation to the Short Training Course, to increase their skills and abilities in management, coaching and leadership of specific groups such as, immigrants, women, NEET young people and adolescents, groups at risk of social exclusion, during the sport activities.
  • Coaches, trainers, instructors, educators, animators in the sport sector, managers and staff members of no profit organizations who work within organizations that carry out non-competitive sports activities for local community (teenagers, young people and adults).
  • Coaches, trainers, instructors, educators, animators in sport activities, managers or members of staff of non-profit organizations, or Young people that wish to participate in local Training Days (WP3) because they are interested to the focus “Integration through Sport”;
  • Local People (adolescents, young people and adults) who will participate to the START Sports Day (WP4), with active involvement in sport / recreational activities planned during the project in the territories involved in the partnership, in particular from the following groups:

  Immigrants,

  NEET young people

  Women

  Adolescents, students of schools.

Gruppo target primario del Progetto START

  • N. 5 operatori (allenatori, formatori, istruttori, educatori, animatori in attività sportive, dirigenti o membri dello staff di organizzazioni senza scopo di lucro) provenienti da 5 paesi partner (1 operatore di ciascun partner), che lavorano all’interno di organizzazioni partner e che svolgono attività sportive non agonistiche e sport di base per la popolazione locale (adolescenti, giovani e adulti) che parteciperanno alla formazione breve (WP2); Loro avranno l’opportunità, attraverso la partecipazione al corso di formazione breve, di aumentare le loro abilità e conoscenze nella gestione, coaching e leadership di gruppi specifici come, immigrati, donne, giovani NEET e adolescenti, gruppi a rischio di esclusione sociale, durante le attività sportive.
  • Allenatori, istruttori, istruttori, educatori, animatori nel settore dello sport, dirigenti e membri dello staff di organizzazioni no profit che lavorano all’interno di organizzazioni che svolgono attività sportive non competitive per la comunità locale (adolescenti, giovani e adulti).
  • Allenatori, formatori, istruttori, educatori, animatori in attività sportive, manager o membri dello staff di organizzazioni senza scopo di lucro, o Giovani che desiderano partecipare ai Training Days locali (WP3) perché interessati al focus “Integrazione attraverso lo sport” ;
  • Popolazioni locali (adolescenti, giovani e adulti) che parteciperanno agli START Sports Day (WP4), con coinvolgimento attivo in attività sportive / ricreative pianificate durante il progetto nei territori coinvolti nella partnership, in particolare dai seguenti gruppi:

– Immigrati,

– Giovani NEET

– Donne

– Adolescenti, studenti delle scuole.

Why?

Sport helps to release tension and accumulated stress, to be in harmony with others and to achieve together the same objectives.

Sport educates to to the respect of rules, teammates, opponents, it teach to make a team, to accept a defeat and learn from the mistakes to do better the next round.

Why Immigrants?

Sport as means of inclusion may represent an important tool to address the great and dangerous challenges that Europe is facing right on the side of integration and socio-cultural inclusion.

Why NEET young people – Adolescents, students of schools – Women?

The phenomenon of NEET could be very dangerous, because many young people NEET or adolescents (that could become next young NEET) are at risk of marginalization o they lack of recognition of the citizen role.

The gender stereotypes are very hard in the sport field. It is traditionally a sector of Men and Women remain underrepresented both in decision making process and in sport practice.

Sport can be a strategic channel of integration to address and understand the cultural, ethnic, social and national differences, and to encourage integration, inclusion and promotion of equal opportunities.

Sport can be an important vehicle for socialization and (re) integration.

Perchè?

Lo sport aiuta a liberare la tensione e lo stress accumulato, ad essere in armonia con gli altri e a raggiungere insieme gli stessi obiettivi.

Lo sport educa al rispetto delle regole, dei compagni di squadra, degli avversari, insegna a formare una squadra, ad accettare una sconfitta e imparare dagli errori a fare meglio il prossimo round.

Perché gli immigrati?

Lo sport come mezzo di inclusione può rappresentare uno strumento importante per affrontare le grandi e pericolose sfide che l’Europa sta affrontando proprio in riferimento al tema dell’integrazione e dell’inclusione socio-culturale.

Perché Giovani NEET – Adolescenti, studenti di scuole – Donne?

Il fenomeno dei NEET potrebbe essere molto pericoloso, perché molti giovani NEET o adolescenti (che potrebbero diventare i prossimi giovani NEET) sono a rischio di emarginazione o mancano di riconoscimento del ruolo dei cittadini.

Gli stereotipi di genere sono molto difficili in ambito sportivo. Lo Sport è tradizionalmente un settore di Uomini e le Donne rimangono sottorappresentate sia nel processo decisionale che nella pratica sportiva.

Lo sport può essere un canale strategico di integrazione per affrontare e comprendere le differenze culturali, etniche, sociali e nazionali e incoraggiare l’integrazione, l’inclusione e la promozione delle pari opportunità.

Lo sport può essere un veicolo importante per la socializzazione e (re) integrazione.

Target Group of START Project indirectly involved:

  • The local population and the public that will participate in the dissemination events (WP5);
  • Other local organizations schools, sports clubs, cultural associations, youth associations, Public administrations, and other stakeholders, interested to participate in the activities planned (TDays, START Sport Days, Dissemination Events in each country involved) or that could use the Handbook or the video materials developed during the project and presented at the dissemination events, in order to replicate the experience of the START Project.

Gruppo target del progetto START indirettamente coinvolto:

  • La popolazione locale e il pubblico che parteciperà agli eventi di diffusione (WP5);
  • Altre organizzazioni locali scuole, club sportivi, associazioni culturali, associazioni giovanili, amministrazioni pubbliche e altri soggetti interessati a partecipare alle attività programmate (TDays, START Sport Days, Dissemination Events in ogni paese coinvolto) o che potrebbero utilizzare il manuale o il materiale video sviluppato durante il progetto e presentato agli eventi di disseminazione, al fine di replicare l’esperienza del progetto START

Project Partners

The European Commission’s support for the production of this publication does not constitute an endorsement of the contents, which reflect the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein.